venerdì 22 aprile 2016

ONE PIECE 824 || Se son rose, fioriranno... ma Sanji rimane scemo.

Iniziamo bene: "KOARA"!
Bentornati nel nostro blog, cari giggini, per il consueto commento del capitolo. Da ormai quasi 30 capitoli, la qualità della storia di ONE PIECE rimane sempre ad alti livelli, dopo qualche alto e basso durante la saga di Dressrosa. Ci troviamo infatti davanti ad un capitolo, per così dire, di transizione.

Nessuna novità importantissima, però vengono chiariti dei punti lasciati precedentemente in sospeso. Come sempre vi ricordiamo che potete trovare il capitolo di ONE PIECE sul reader del Devil's Fruit Forum, cliccando qui. Se invece l'avete già letto, immergetevi in un'altra lettura: quella del nostro commento, scritto dagli admin Usoppo, Black e Rob Lucci.





La situazione riprende esattamente da dove l'avevamo lasciata settimana scorsa, sulla Thousand Sunny. La notizia di Baltigo distrutta arriva fino a Luffy che si ricorda di avere un padre, e finalmente dopo circa 20 anni di pubblicazione riesce almeno a capire che faccia abbia. E, come avevamo tutti intuito settimana scorsa, c'è Barbanera di mezzo all'evento che ha scosso il mondo.


Già... Ma perchè a Barbanera interessano i rivoluzionari? Ha veramente distrutto Baltigo o sta programmando uno stratagemma dei suoi? Vediamo di analizzare tutti i microscopici indizi che abbiamo. Innanzitutto parlerei dei contatti con Kuzan. Come siamo riusciti a capire durante la saga di Dressrosa, in passato il fagiano e Barbanera hanno avuto diverse interazioni. Se l'ex ammiraglio fosse un membro dei rivoluzionari (come è probabile che sia) è possibile che quei contatti abbiano portato a questo, ovvero una falsa notizia della distruzione dell'armata rivoluzionaria e una seguente pianificazione di qualcosa in futuro. Tuttavia questa ipotesi non mi piace e non mi è mai piaciuta, per quanto possa sembrare verosimile. Preferisco guardare al lato distruttivo e spietato del caro vecchio Teach. La ruggine che c'è tra loro e Sabo non mi sembra così poca da permettere un'alleanza. È molto probabile invece che la ciurma dell'imperatore sia interessata ai rivoluzionari o per un semplice fattore vendicativo, riferendoci ai vari contrasti Sabo-Burgess di Dressosa, oppure per delle informazioni che potrebbero far comodo a Barbanera. Ricordiamo infatti che i rivoluzionari hanno una fitta rete di infiltrati e informatori in tutto il mondo.

Restano però ancora dei punti oscuri riguardo la questione Baltigo.

Barbanera raggiunge la base dei Rivoluzionari seguendo la vivre-card di Burgess. Anche la Marina e i Chiper Pol arrivano a Baltigo, ma non sappiamo chi abbia comunicato loro l'ubicazione del luogo: oltretutto, quando giungono sul posto, la ciurma di Teach aveva già devastato ogni cosa. In seguito, lo stesso Barbanera fugge dopo aver combattuto brevemente contro i Chiper Pol. Da notare come vengano menzionati solo i servizi segreti e non la Marina, sebbene anche quest'ultima fosse giunta a Baltigo: si tratta di una semplice dimenticanza di Oda, di una traduzione incompleta o c'è un motivo ben preciso per questa omissione? 

A mio avviso, due sono le domande principali da porsi.

La prima è: quando Teach giunge a Baltigo, i Rivoluzionari si trovavano ancora lì o se n'erano già andati? Ricordiamo che Dragon aveva convocato il fior fiore dell'Armata Rivoluzionaria: dunque, c'era qualcosa di molto importante da fare, che tanti ritengono abbia a che fare, direttamente o indirettamente, con l'imminente Reverie. Direttamente, nel senso che i Rivoluzionari potrebbero fare la loro comparsa proprio a Marijoa; indirettamente, in quanto potrebbero approfittare del Reverie per attaccare alcuni Paesi i cui regnanti (con relative guardie del corpo) sono assenti.

Passiamo alla seconda questione: chi ha informato la Marina e i Chiper Pol? Alcuni sostengono che possa essere stato lo stesso Teach, dopo aver stipulato un qualche accordo con i Rivoluzionari. In quest'ottica, la distruzione di Baltigo sarebbe stata una messa in scena volta a trarre in inganno il Governo. Ciò avrebbe senso se i Rivoluzionari si stessero preparando ad un attacco decisivo e, dunque, la base non gli servisse più; altrimenti, Dragon avrebbe acconsentito a distruggere quella che, per decenni, era stata una terra segreta a tutti? Se, viceversa, colui che ha informato Marina e Chiper Pol non ha nulla a che vedere con Teach (che si tratti del “misterioso” Absa?), la tesi dell'alleanza tra costui e Dragon e della conseguente “falsa” distruzione della base non esisterebbe, poiché le parti neppure sapevano che la Marina e i Chiper Pol sarebbero giunti a Baltigo.

Sarebbe bellissimo avere una risposta ad almeno mezza domanda, ma non la avremo per il momento. Sapete perché? Perché Luffy ha interrotto il discorso lasciando andare a fuoco la cucina. E, se una volta un fulmine gli ha salvato la vita, questa volta una tempesta gli risparmia la fatica di spegnere la Sunny dalle fiamme.

Per quanto riguarda il caro vecchio Jack, alla fine abbiamo scoperto il perché del copri-mandibola: Oda non voleva darci da subito indizi sulla sua vera natura. Se già avevamo avuto modo di intravedere di sfuggita i suoi denti aguzzi dopo l'attacco di Zounisha, ora pare infatti scontato che si tratti di un uomo-pesce, magari bastardo. No, non in quel senso (non solo XD): nel senso di un mezzo uomo-pesce, al pari di Dellinger (anche se la sua dentatura mi ricorda più quella di Arlong o di Hody Jones, per via delle labbra). Comunque sia, grazie alla sua natura, Jack è in grado di respirare sott'acqua, pur non riuscendo a muoversi: di conseguenza, aspetta che qualcuno venga a tirarlo fuori essendo, come Van Der Decken, incapace di nuotare per aver ingerito un frutto del diavolo. Dopodiché, cosa farà? Si recherà a Wano o deciderà di chiudere i conti con Zou? Una cosa è certa: ora sì che Jack può a tutti gli effetti definirsi un “treno marino”.

Dopo che abbiamo parlato di Jack, la nostra attenzione non può che spostarsi sul suo capitano, l’imperatore Kaido, che riesce a farci capire quanto può essere ignorante e pastore.
Ci troviamo sempre nell’isola innevata che, sebbene continuiamo a vedere centinaia di volte (con X Drake, Caribou e recentemente con Apoo) è, tuttora, priva di un nome. L’imperatore ci delizia col suo comportamento bipolare (dovuto alla sbornia) che si trasforma subito in una gag: prima è triste e addolorato per il suo sogno distrutto, ovvero di creare una ciurma pirata di soli fruttati; poi furioso per il sottoposto che ha osato sottovalutarlo e a cui spetta una bella mazzata. A proposito di questa scena, mi chiedo se esista una ciurma in cui il capitano o gli alti ufficiali non abbiano lo sbatti di uccidere i propri sottoposti per la minima cazzata. È anche vero che Kaido si è dimostrato un totale coglione, così come Morgan, Buggy, Kuro, Creek, Arlong, tutta la Baroque Works compreso Crocodile, Bellamy, ciurma di Bellamy, i sacerdoti di Enel, Enel, la CP9, Moriah, la restante metà della flotta dei sette, mezza marina e tre quarti di Governo Mondiale, escludendo dal conteggio Hody Jones e tutta l'isola degli uomini pesce perché, come è giusto che sia, li discriminiamo. Totale coglione perché nemmeno mezza comparsa e ha già sottovalutato Luffy, il raccomandato, colui che vince sempre... Però almeno Kaido è fortissimo, non come quel ciccione di merda di Moriah, che dopo averlo incontrato se ne è andato a rosicare nel mare dei molli. 

La scena più importante, ad ogni modo, arriva poco dopo con la conferma definitiva che Eustass Kid è stato fatto prigioniero. Il titolo del capitolo, infatti, “Giocare a fare i pirati” si riferisce proprio alla supernova, sconfitta da quel mare che lui tanto aveva beffeggiato al suo arrivo credendosi superiore. Tale frase palesa, per l’appunto, un parallelismo con quanto lui disse a quella ciurma. Forse per Kid è giunto il momento di fare un passo avanti e di maturare.

Per quanto concerne il suo futuro, come avevano scritto in pagina qualche capitolo fa, le probabilità di una triplice alleanza con Cappello di paglia e Law si stanno facendo sempre più vive. Il ritorno del trio di Sabaody sembra imminente.

Ultimo, ma non per importanza, Sanji in modalità dellimellow. Quello che questo capitolo ci ha comunicato, più che la solita tiritere "te devi sposà", è quanto in effetti manchi al suo equipaggio. Soprattutto in funzione al ruolo che ricopre, quello del cuoco. Mentre lui dice che le sue mani sono fatte apposta per preparare da mangiare ai suoi compagni, il suo capitano da fuoco alla nave tentando di preparare del curry.

Che la mancanza di Sanji in cucina avrebbe causato un disastro già lo sapevamo. Ricordate il teatrino "Report Time"? Nella sua demenzialità, ci fa capire cosa succede quando sono gli altri della ciurma a cucinare (compresa Nami che, in cambio, vuole essere pagata). Ve lo alleghiamo qui sotto per farvi due risate.
video



Per quanto riguarda la parentesi del matrimonio, segnaliamo questa previsione di Zoro, che conoscendo bene il pollo, ha ormai capito che davanti alla figa Sanji è mollo come un budino (ahah! pudding! ahaha! capito? ahahah! no.). Tuttavia ci pare di capire che tale Pudding sia in realtà la tizia con tre occhi comparsa tempo addietro fra le pagine della saga dell'isola degli uomini pesce, ossia quando Luffy attaccò briga con la mammona e lei si incazzò parecchio. Dobbiamo tener conto però che se ha una ventina abbondante di figlie, è naturale che almeno due di loro siano parecchio simili, quindi chissà. Sarebbe bellissimo se fossero fatte davvero di dolci, e che quindi Pudding sia stata creata da un budino grazie al potere dell'imperatrice. Eheheheh!

Dovevamo.

1 commento:

  1. Certo che Jack in quel modo mi fa salire la claustrofobia...
    Per il resto, trovo molto interessante l'analisi. Sulla questione di Baltigo, non riesco proprio a farmi un'idea.

    RispondiElimina